Sonia Battaglia, il figlio distrutto dal dolore: “Te ne sei andata per un vaccino, per senso civico”

Sonia Battaglia, il figlio distrutto dal dolore: “Te ne sei andata per un vaccino, per senso civico”

Dolore e sgomento in tutta la comunità


NAPOLI – Non ce l’ha fatta Sonia Battaglia, la donna di 54 anni che era ricoverata in gravissime condizioni all’ospedale del Mare di Napoli dopo aver ricevuto la dose di vaccino anti Covid AstraZeneca. Sonia lavorava da 20 anni nei ruoli amministrativi dell’Itis presso la segreteria dell’Enrico Medi di San Giorgio a Cremano. Era ricoverata in fin di vita, in terapia intensiva, all’ospedale del Mare di Napoli dopo essersi sentita male alcuni giorni dopo essersi sottoposta al vaccino AstraZeneca.

Distrutto dal dolore il figlio Mario che su Facebook dedica un pensiero alla madre:

Ciao mamma… Ti guarderò sempre così, sei stata e sarai la cosa più bella della mia vita , te ne sei andata oggi alle 9:00 , per un vaccino, per un senso civico.
Tu che mi chiamavi la mattina per chiedere come stai ?
Tu Che mi facevi i complimenti per tutto , mi dicevi che ero bellissimo anche quando mi svegliavo la mattina .
Tu che pensavi prima a noi poi a te
Tu che hai fatto di tutto per i tuoi figli, per tuo marito …