Sonia morta per Covid: giovane architetto muore a 31 anni

Sonia morta per Covid: giovane architetto muore a 31 anni

I medici si interrogano ancora se il Covid sia stata la causa principale del decesso oppure abbia contribuito insieme alla patologia di cui soffriva


AVEZZANO – Il Covid continua a mietere vittime, Sonia Pantoli è morta all’ospedale di Pescara. La 31enne, architetto, era risultata positiva al virus a fine febbraio. Anche tutta la famiglia si era contagiata ma Sonia si era improvvisamente aggravata ed era stata ricoverata all’ospedale di Pescara.

La sua storia parte dal padre che scopre di essere positivo, poi il tampone a tutta la famiglia. Per Sonia comincia la lunga attesa per il risultato che sembra non arrivare mai ma poi arriva l’esito positivo. Arriva la febbre alta e contattata il medico di famiglia e poi segue la strada del ricovero all’ospedale di Pescara, ma nessuno avrebbe mai immaginato il tragico epilogo. I medici si interrogano ancora se il Covid sia stata la causa principale del decesso oppure abbia contribuito insieme alla patologia di cui soffriva.