Al via i lavori per l’hangar di Capodichino: sarà il quinto centro vaccinale di Napoli

Al via i lavori per l’hangar di Capodichino: sarà il quinto centro vaccinale di Napoli

L’apertura è confermata per i primi giorni di maggio, saranno allestiti 30 box vaccinali


NAPOLI – È stato consegnato oggi dall’Asl Napoli 1 alla ditta incaricata dei lavori l’hangar Atitech di Capodichino che diventerà il quinto centro vaccinale di Napoli. La previsione dei lavoro per l’allestimento dei trenta box vaccinali, della sala d’ingresso e accettazione e della sala di attesa dopo la dose è di circa una settimana, quindi, si apprende da fonti dell’Asl, l’apertura per i primi giorni di maggio è confermata.

Capodichino sarà condiviso dall’Asl del capoluogo e anche dall’Asl Napoli 2 e dall’Asl Napoli 3, i 30 box non saranno divisi rigidamente tra i tre centri ma verranno di volta in volta condivisi per il numero di vaccinandi inseriti nel programma dalle tre Asl, che saranno in continuo contatto. Per Napoli, Capodichino si aggiungerà quindi a Mostra d’Oltremare, Stazione Marittima, Fagianeria di Capodimonte e Museo Madre. L’hangar Atitech è stato concesso in comodato d’uso gratuito da Atitech alle Asl.