Ancora un femminicidio: spara alla moglie e la uccide, poi tenta di togliersi la vita

Ancora un femminicidio: spara alla moglie e la uccide, poi tenta di togliersi la vita

L’uomo è stato soccorso e trasportato all’ospedale. Le sue condizioni sono gravissime. Sul posto gli agenti del Commissariato locale


CERIGNOLA (FOGGIA) – Ennesimo femminicidio in Italia. Un uomo ha sparato alla moglie, uccidendola. Poi ha rivolto l’arma contro di sè nel tentativo di togliersi la vita. E’ quanto accaduto questa mattina, poco dopo le 9, in una abitazione in via Giordano Bruno, zona Sant’Antonio, a Cerignola, nel foggiano.

A trovare i due corpi – uno senza vita, l’altro agonizzante – è stato il figlio della coppia che ha lanciato l’allarme alla polizia. La vittima è una donna di 80 anni, Anna Petronelli, morta sul colpo mentre era ancora a letto. Poco distante, riverso a piedi dello stesso letto, c’era il marito, Francesco Polidoro, classe 1938, ferito con un proiettile alla testa.

L’uomo è stato soccorso e trasportato all’ospedale ‘Tatarella’ di Cerignola: le sue condizioni sono gravissime. Sul posto, gli agenti del Commissariato di Cerignola hanno recuperato l’arma utilizzata per il delitto. Si tratta di una pistola che era legalmente detenuta dall’anziano. Sull’accaduto indaga la polizia.

FONTE: FOGGIATODAY.IY