Arzano, controlli della Polizia locale sui cantieri: sanzioni per 30mila euro e 5 persone nei guai

Arzano, controlli della Polizia locale sui cantieri: sanzioni per 30mila euro e 5 persone nei guai

Due gli operai, di una ditta di Giugliano in Campania, segnalati agli organi competenti per eventuali indebite percezioni di reddito di cittadinanza


ARZANO – “Operazione contro le ” morti bianche” della Polizia locale e Ispettorato del Lavoro , 6 cantieri monitorati. Evasi canoni per 152 mila euro”.

La sicurezza sui luoghi di lavoro è una delle piaghe dei territori dove le imprese, soprattutto edili, cercano spesso di “risparmiare” i costi per la sicurezza dei lavoratori e smaltimento illecito rifiuti.
Il monitoraggio del territorio ha portato gli uomini della polizia locale, diretti dal Comandante Biagio Chiariello , unitamente al personale dell’Ispettorato del Lavoro dell’Asl Napoli Nord, con il dottor Alfonso Martello, ad individuare diversi punti della cittá interessati dalla presenza di ponteggi edili che violavano le norme sulla sicurezza nei luoghi di lavoro lasciando al loro destino , senza protezioni, gli operai.
Evasi tributi per circa 152mila euro, importo che potrebbe lievitare a seguito di approfondimenti degli uffici finanziari cui sono stati trasmessi gli esiti. Dopo aver localizzato i sei cantieri, sono scattati gli accessi.
La prima area è via Ferrara dove l’area di cantiere, non delimitata, e quindi accessibile a tutti, consentiva a chiunque di accedere ai piani alti senza tute. L’occupazione suolo è risultata irregolare con canone evaso da anni; sanzioni per oltre 14mila euro.

Altro sito via Napoli, stessa scena, con operai appartenenti a due diverse ditte, una del casertano, che “condividevano” il ponteggio irregolare; sanzione per 14 mila euro per norme sicurezza. E’ toccato poi alla via Colombo, a pochi metri dal rione 167, ponteggio montato sul parapetto del terrazzo a rischio caduta e operai che all’arrivo degli agenti si sono “imboscati” sul tetto essendo alcuni non in regola. Anche presso la rotonda interessato un ponteggio edile dive l’occupazione è risultata essere irregolare e per questo verbalizzata. Nella centrale piazza Cimmino, invece, giorni fa due operai avevano montato un ponteggio mobile, per una piccola ristrutturazione senza pagare i tributi per l’occupazione suolo. Due gli operai, di una ditta di Giugliano in Campania, segnalati agli organi competenti per eventuali indebite percezioni di reddito di cittadinanza. Sottoposta a controlli anche tutta la documentazione per lo smaltimento dei rifiuti edili nell’ottica del contrasto agli illeciti ambientali. Cinque i denunciati con informative inoltrare alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli Nord per violazioni norme sicurezza luoghi di lavoro, 4 sanzionati per violazioni norme del codice della strada, 138mila euro i tributi evasi, 28mila euro le sanzioni per violazioni sulla sicurezza luoghi di lavoro. L’obiettivo è quello di evitare le cd. “morti bianche” e il contrasto alla elusione fiscale rispetto a quei cittadini che corrispondono puntualmente le tasse.