Arzano, fanno sparire attrezzi da un’officina sotto sequestro: nei guai 2 uomini

Arzano, fanno sparire attrezzi da un’officina sotto sequestro: nei guai 2 uomini

I due sono accusati di violazione degli obblighi di custodia e sottrazione di beni a disposizione delle Autorità


ARZANO – Fanno sparire gli attrezzi in sequestro, nei guai per violazione obblighi di custodia e sottrazione beni a disposizione delle Autorità.

L’attività, un’officina di riparazione auto, tipo carrozzeria, già era sotto sequestro per dei controlli in terra dei fuochi e con all’interno attrezzature da lavoro date in affidamento giudiziale al custode.

Gli uomini della polizia locale, diretti dal comandante Biagio Chiariello, hanno constatato che all’interno dei locali erano sparite alcune attrezzature sotto sequestro.

Sotto accusa i responsabili, di Arzano, entrambe onerati degli obblighi di custodia che hanno raccontato la loro versione dei fatti cercando di giustificarsi, ma non hanno convinto gli agenti. Molto probabilmente quegli attrezzi servivano ad uno di loro, P.G. di anni 50, per esercitare altrove lo stesso mestiere.

I due sono stati denunciati per violazione dei sigilli e degli obblighi di custodia con locali posti sotto sequestro e atti trasmessi all’Autorità Giudiziaria. Risponderanno di violazione obblighi custodia e altro previsto.

COMUNICATO STAMPA