Astrazeneca, domani un nuovo parere dell’EMA sulla seconda dose e sulle fasce d’età

Astrazeneca, domani un nuovo parere dell’EMA sulla seconda dose e sulle fasce d’età

Ad annunciarlo la commissaria europea alla Salute


BRUXELLES– “L’agenzia europea del farmaco Ema dovrebbe dare domani un nuovo parere sul vaccino di AstraZeneca”. Lo ha annunciato la commissaria europea alla Salute Stella Kyriakides intervenendo al Parlamento europeo.    “Avremo informazioni sulla seconda dose e sulle fasce di età”, ha precisato la commissaria.

Nella sua riunione del 20 aprile 2021, il comitato per la sicurezza dell’EMA (PRAC) ha concluso che un’avvertenza sui coaguli di sangue insoliti con piastrine basse deve essere aggiunta anche alle informazioni sul prodotto per COVID-19 Vaccino Janssen.

Il PRAC ha anche concluso che questi eventi dovrebbero essere elencati come effetti collaterali molto rari del vaccino. Nel giungere a questa conclusione, il comitato ha preso in considerazione tutte le prove attualmente disponibili, comprese otto segnalazioni dagli Stati Uniti di gravi casi di insoliti coaguli di sangue associati a bassi livelli di piastrine, uno dei quali ha avuto un esito fatale.

I SINTOMI DA TENERE SOTTO CONTROLLO

Gli operatori sanitari, dice L’ema, dovrebbero dire alle persone che ricevono il vaccino che devono consultare un medico se sviluppano sintomi di coaguli di sangue come respiro corto, dolore al petto, gonfiore alle gambe, dolore addominale persistente, sintomi neurologici come mal di testa gravi e persistenti e visione offuscata, lividi cutanei (petecchie). L’Ema ribadisce infine che i benefici del vaccino continuano a superare i rischi per le persone che lo ricevono. Il vaccino è efficace nel prevenire il Covid-19 e nel ridurre i ricoveri e i decessi.

IL MESSAGGERO