Coltello alla gola ad un 12enne nel Napoletano: sottratti telefono e soldi

Coltello alla gola ad un 12enne nel Napoletano: sottratti telefono e soldi

Lo sfogo sui social della madre del ragazzino: “Siete delle bestie”


ARZANO – Ha davvero dell’incredibile quanto accaduto ad Arzano. Un ragazzino di appena 12 anni ha subito infatti la rapina del cellulare e dei soldi che aveva con sé da parte di un malvivente che, per mettere a segno il colpo, lo ha minacciato con un coltello alla gola.

Il ragazzino, superato lo stato di choc, è corso a casa raccontando alla mamma quanto subito. Fortunatamente sta bene, anche se molto provato per l’accaduto. Immediata la denuncia alle forze dell’ordine e, nel contempo, lo sfogo sui social.

“Siete il marcio delle bestie umane – scrive la donna – È vergognoso rapinare un bambino di 12 anni, togliere da mano un cellulare di pochi spiccioli e in più puntate un coltello alla gola… mio figlio un’ora fa ha rischiato la vita. Ho sempre insegnato ai miei figli che, vivendo in questo mondo di delinquenti, devono mollare tutto quello che hanno quando si presentano queste situazioni perché la vita è più preziosa”.

“È successo – prosegue – nel mio vicoletto mio figlio si recava al doposcuola. Come al solito non c’era un’anima. E come al solito ad Arzano sempre senza controlli: quanto a voi mi fate pena, siete degli schifosi delinquenti”.

La donna ha anche lanciato l’allarme criminalità in città. A quanto pare, infatti, ciò che è capitato al figlio non è l’unico episodio accaduto in questi giorni.