Coronavirus, lutto in due comuni del napoletano: Luca muore a soli 39 anni

Coronavirus, lutto in due comuni del napoletano: Luca muore a soli 39 anni

Il fratello: “Non meritavi di finire così. Dio voleva un angelo in Paradiso”


TORRE ANNUNZIATA/TRECASE – Lutto in due comunità del napoletano per la morte, a causa del Coronavirus, di Luca Cozzolino. Si tratta di una delle vittime più giovani in Campania: Luca aveva solo 39 anni. Cozzolino era ricoverato all’ospedale di Boscotrecase. Le sue condizioni, dopo il ricovero, non destavano preoccupazione e dopo una settimana era stato dimesso. Però, purtroppo, dopo qualche tempo c’è stato un peggioramento del quadro clinico ed il decesso. Luca, padre di due figli di 6 e 12 anni, era di Torre Annunziata ed abitava a Trecase. Lavorava in un centro scommesse di Pompei ma, a causa della chiusura dell’esercizio per il Covid, era in cassa integrazione da tre mesi.

Numerosi i messaggi sui social per ricordarlo. Queste le parole del fratello: “Non meritavi di finire così. Dio voleva un angelo in Paradiso”.