Covid a Napoli, De Magistris: “Il coprifuoco con la primavera inoltrata è inutile”

Covid a Napoli, De Magistris: “Il coprifuoco con la primavera inoltrata è inutile”

“È necessario aumentare al massimo gli spazi all’aperto per evitare concentrazioni” ha dichiarato


NAPOLI – Dal 26 aprile anche la Campania è tornata in zona gialla, questo vuol dire che bar e ristoranti hanno potuto riaprire, che sono concessi gli spostamenti tra i comuni e che molte restrizioni sono state allentate, nonostante ciò il coprifuoco è ancora in vigore su tutto il territorio nazionale ma secondo Luigi De Magistris, è “inutile”. Il sindaco di Napoli è intervenuto nel corso della trasmissione televisiva “Tagadà” in onda su La 7 esprimendo il suo dissenso verso alcune delle decisioni prese dal governo Draghi per arginare la diffusione del virus.

“Il coprifuoco con la primavera inoltrata è un non senso. È necessario aumentare al massimo gli spazi all’aperto per evitare concentrazioni” ha dichiarato. Inoltre ha espresso parole a favore delle forze dell’ordine: ”

“Purtroppo sono diminuiti ma non è colpa delle forze dell’ordine che non ce la fanno. Adesso è il momento di vedere se il Paese è in grado di avere quel senso di responsabilità e di maturità che ha avuto nella prima fase perché se oggi riusciamo a coniugare rispetto delle precauzioni, iniziando dall’indossare la mascherina, e ripresa graduale delle attività commerciali, culturali e sportive, il Paese ridurrà il numero dei morti e si riprenderà più velocemente l’economia”