Emanuele, giovane operatore sanitario, muore improvvisamente a soli 33 anni

Emanuele, giovane operatore sanitario, muore improvvisamente a soli 33 anni

Era in servizio in un Campus Biomedico. Numerosi i messaggi di cordoglio


ROMA/L’AQUILA – Ancora un lutto tra gli operatori sanitari in un periodo già molto difficile. In seguito ad un infarto è infatti venuto a mancare Emanuele Urbani. L’uomo, originario di Molina Aterno, in provincia de L’Aquila, era in servizio come operatore socio sanitario nell’Università del Campus Biomedico di Roma,. Era molto conosciuto e stimato nella sua zona e in tutta la  Valle Subequana.  Dallo scorso mese di dicembre aveva iniziato a lavorare a Roma e tre mesi fa aveva fatto il vaccino contro il Covid. Per le prossime ore è attesa l’indagine necroscopica. I funerali saranno celebrati oggi 20 aprile, alle 14.30, nella chiesa di San Nicola a Molina Aterno.

Questo il commovente post di Roberta che, su Facebook, gli dedica questo addio:

” Io non ci posso credere, non voglio crederci, la vita è troppo ingiusta! Sei andato via così lasciando tanta incredulità in tutti quelli che ti hanno conosciuto! Le tante risate, i caffè, i discorsi seri e non, i messaggi, le chiamate, i tuoi auguri, eri sempre il primo. Mi mancherà tutto questo…

Mi hai fatto tanti scherzi ma questo non te lo perdonerò mai…
Ti ho voluto bene, ti voglio bene e te ne vorrò per sempre, hai un posto speciale nel mio cuore
Non è un addio ma un arrivederci!
Il tuo solito saluto era “ue’ Robertì”!
Mi piace pensare che sei lassù tra le braccia del tuo amato papà e la tua amata mamma mentre ci guardi quaggiù e ci dici ‘vi odio tutti!’ Ciao Emanue’, un bacio fino a te!!!
Emanuele Urbani”.