Ennesima tragedia sul lavoro: Pietro urta i fili della tensione e muore folgorato a 45 anni

Ennesima tragedia sul lavoro: Pietro urta i fili della tensione e muore folgorato a 45 anni

Inutili i tempestivi soccorsi, il personale sanitario del 118 non ha potuto fare altro che confermare il decesso


TERRACINA/VELLETRI – Ennesima tragedia sul lavoro. Stava lavorando a bordo di una gru quando, sollevando un braccio, ha urtato i fili dell’alta tensione ed è rimasto folgorato. E’ morto così, sul lavoro, Pietro Antonelli, un operaio di 45 anni originario di Terracina, in provincia di Latina. Il terribile incidente – come riporta ilcorrieredellacitta.com – è avvenuto ieri pomeriggio, intorno alle 14.20, in Piazza di Mario a Velletri, dove si stanno svolgendo dei lavori e l’intera squadra di operai era sul posto, con loro anche il responsabile della ditta. Inutili i tempestivi soccorsi, il personale sanitario del 118 non ha potuto fare altro che confermare il decesso di Pietro Antonelli.

Tanto lo sgomento tra chi conosceva Pietro Antonelli, amici e colleghi di lavoro increduli. Il 45enne, morto per un tragico incidente,  lascia la compagna e tutti i suoi cari. “Un dolore profondo è quello che prova la comunità di Velletri per la perdita del lavoratore che è rimasto vittima di un terribile incidente durante i lavori di posa della fibra ottica nella zona di Piazza di Mario – scrive il Sindaco di Velletri, Orlando Pocci – Esprimo, a nome di tutta la Città di Velletri, le condoglianze alla famiglia e alla comunità di Terracina della quale il giovane uomo di 45 anni era originario”.