Giugliano, 10 milioni per 10 progetti: partono i PICS

Giugliano, 10 milioni per 10 progetti: partono i PICS

Importanti interventi anche nel sito archeologico di Liternum e nell’ex villa Zagaria


GIUGLIANO – Dieci nuovi progetti per cambiare il volto della città. Altrettanti milioni da investire in quelle opere che da tempo attendono di essere eseguite. Partono i Pics a Giugliano, un insieme di progetti che vanno dal centro alla zona costiera, tutti con l’obiettivo della riqualificazione per garantire alla cittadinanza la fruizione di beni finiti nel dimenticatoio nel corso degli anni.

Il più importante, sia dal punto di vista simbolico che dell’investimento economico, è quello che riguarda Liternum. Circa 2 milioni e mezzo di euro per la riqualificazione del sito archeologico che rappresenta un vanto per il territorio e merita la giusta attenzione. Si punta poi alla riqualificazione dell’ex Villa Zagaria, bene confiscato alla criminalità organizzata da destinare a spazio di aggregazione sociale e culturale dopo interventi per un milione e 200mila euro.

Particolare interesse anche al centro cittadino, con i lavori di rifacimento e di risistemazione dell’area a verde annessa al I Circolo Didattico di piazza Gramsci, la realizzazione di playground e interventi di rifunzionalizzazione dell’ex cinema comunale. Poi ancora finanziamenti alla rete delle “chiese della cultura” per interventi di creazione di una rete tematica di valorizzazione e di promozione per finalità turistiche, il rifacimento delle aree interne al mercato ortofrutticolo non destinate alle attività economiche, 5 playground per attività ludiche e ricreative, spazi attrezzati in via Pigna per attività calcistiche e di preparazione atletica e due aree giochi, una nello spazio antistante il IV circolo didattico di via Ripuaria, l’altra accanto alla scuola media “Gramsci” in via Epitaffio.

“Abbiamo trovato solo carte – dice il sindaco Nicola Pirozzi – ed ora spetta a noi dare concretezza a queste opere. L’assessore delegato ai Lavori pubblici, Gaetano Coppola, è già a lavoro in questo senso”.