Giugliano, carabinieri sequestrano immobile della figlia di un boss del clan Mallardo

Giugliano, carabinieri sequestrano immobile della figlia di un boss del clan Mallardo

La casa ha un valore di mercato di circa 180mila euro. I militari dell’arma hanno notato una sproporzione tra i redditi dichiarati e i beni materialmente posseduti.


GIUGLIANO – I Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Giugliano in Campania hanno sequestrato dei beni – in esecuzione di un provvedimento emesso dal tribunale di Napoli, sezione applicazioni misure di prevenzione – nei confronti di una 31enne incensurata di Napoli. La donna è la figlia di Patrizio Picardi, 56enne attualmente detenuto e ritenuto personaggio di spicco del clan Mallardo.

I carabinieri hanno dimostrato la sproporzione tra i redditi formalmente dichiarati dalla 31enne e i beni materialmente posseduti. Per questo motivo i carabinieri, su disposizione del tribunale di Napoli, hanno sequestrato un immobile composto da 5 vani. L’immobile è ubicato nella piazza Santissima Annunziata di Giugliano in Campania ed ha un valore di mercato di circa 180mila euro.