Giugliano, Luca Abete in città per denunciare i roghi tossici al campo Rom

Giugliano, Luca Abete in città per denunciare i roghi tossici al campo Rom

L’inviato di “Striscia la Notizia” si è recato anche dal sindaco Pirozzi per cercare di trovare una soluzione ad un problema ormai insostenibile


GIUGLIANO – Pochi minuti fa è andato in onda un servizio durate la puntata odierna del tg satirico di Canale 5, “Striscia la Notizia”, di Luca Abete che è tornato a parlare delle situazione campo rom nel territorio napoletano, in particolar modo l’insostenibile condizione a Giugliano.

Il giornalista campano si è recato proprio nel campo rom per cercare di chiarire con loro i motivi che si celano dietro gli ormai quasi giornalieri roghi che vengono appiccati e che sprigionano fumi tossici che vengono denunciati dai cittadini attraverso video postati sui social.

Ovviamente, Luca Abete all’interno del servizio andato in onda ha denunciato il fatto che spesso sono imprenditori e gli stessi abitanti del posto e non che si recano al campo per cercare di smistare i rifiuti in modo illecito nonostante spesso si incontra l’opposizione degli stessi rom.

Alla fine del servizio, Abete si è recato presso il Comune dove ha intervistato il primo cittadino Nicola Pirozzi per chiedere maggiori controlli per evitare i roghi in modo tale da tutelare la salute dei cittadini. Una volta contrastato la filiera dei roghi e dello smistamento illegale dei rifiuti, Abete ha consigliato al sindaco di Giugliano di attivare una serie di interventi al fine di rimuovere tutta l’attuale spazzatura che circonda il campo rom.

TUTTO IL SERVIZIO COMPLETO: CAMPI ROM E RIFIUTI INCENDIATI, UNA SITUAZIONE INSOSTENIBILE