Grazia morta accoltellata a Pompei, i primi dettagli: sul corpo presenti segni di violenza sessuale

Grazia morta accoltellata a Pompei, i primi dettagli: sul corpo presenti segni di violenza sessuale

La giovane vittima domani avrebbe festeggiato i suoi 24 anni


POMPEI – Risaliva a circa 1 ora fa la notizia di una vera e propria tragedia consumatasi a Pompei, dove una ragazza di 24 anni, Grazia Severino, è stata soccorsa dal 118 in via Carlo Alberto in quanto presentava ferite da arma da taglio. La giovanissima era stata dunque trasportata urgentemente all’ospedale di Castellammare di Stabia dove poi è deceduta.

Ebbene sono tutt’ora in corso indagini dei Carabinieri di Castellammare e dei Carabinieri di Pompei per ricostruire l’esatta dinamica degli eventi. Sul corpo, secondo quanto riporta Il Mattino, i sanitari hanno riscontrato tre coltellate all’addome e segni di violenza sessuale, oltre alla frattura di entrambe le caviglie. In corso dunque le indagini dei carabinieri di Castellammare e dei carabinieri di Pompei per ricostruire l’esatta dinamica degli eventi. La Procura di Torre Annunziata ha aperto un fascicolo. Le ipotesi, tuttavia, sono ancora tutte da chiarire e al momento e non si esclude che la ragazza possa essere caduta da un palazzo.

Secondo quanto appreso dalle prime ricostruzioni la frattura di entrambe le caviglie, riscontrata dai medici, sarebbe dovuta ad una caduta dal quarto piano dello stabile dove poi il corpo è stato trovato.