Lavoratori assunti con forma contrattuale irregolare: Carabinieri chiudono supermercato

Lavoratori assunti con forma contrattuale irregolare: Carabinieri chiudono supermercato

I controlli sono stati effettuati dai carabinieri del nucleo ispettorato del lavoro di Napoli per contrastare il fenomeno del lavoro nero


ACERRA – Ad acerra i carabinieri della locale stazione insieme ai carabinieri del nucleo ispettorato del lavoro di Napoli – nell’ambito dei servizi disposti dal comando provinciale di Napoli – hanno effettuato delle ispezioni volte al contrasto del fenomeno del lavoro sommerso, alla verifica del rispetto delle normativa sulla sicurezza e l’igiene nei luoghi di lavoro e del rispetto delle norme anti-contagio.

Quasi 24mila euro – tra illeciti penali e amministrativi – la somma complessiva che i Carabinieri hanno contestato all’amministratore unico di un supermercato di via Paganini. I militari dell’arma hanno constatato che all’interno del punto vendita 4 lavoratori fossero stati assunti con forma contrattuale irregolare: mancata visita medica preventiva, mancata formazione del personale e mancata informazione del personale sono gli illeciti contestati. Durante le verifiche, i Carabinieri hanno anche constatato che il supermercato fosse privo dei sistemi antincendio e che fosse presente un sistema di videosorveglianza non autorizzato. L’attività è stata chiusa temporaneamente per 3 giorni nel rispetto della normativa anti-covid.