Napoli, il piccolo Giovanni muore a 11 anni al Monaldi: era in attesa di un cuore nuovo

Napoli, il piccolo Giovanni muore a 11 anni al Monaldi: era in attesa di un cuore nuovo

Affetto da una grave patologia dall’età di 3 anni, aveva già subito un primo trapianto. L’organo, però, era stato danneggiato dal Coronavirus


ACERRA/NAPOLI – E‘ morto il piccolo Giovanni Castaldo. Il bimbo di Acerra, che aveva soltanto 11 anni, era in arresa di un nuovo cuore. Otto anni fa aveva subito il primo trapianto ma, a causa del Coronavirus, l’organo è stato danneggiato. Giovanni avrebbe dovuto sottoporsi oggi ad un altro intervento, al Monaldi, dove era ricoverato da qualche giorno. Il bambino era affetto, dall’età di tre anni, da cardiomiopatia ipertrofica. Colpito dal Covid a novembre, riesce a guarire ma è costretto ad un  secondo trapianto di cuore a causa di una grave infiammazione, che nel frattempo si era presentata. Tantissimi, sui social, hanno manifestato, da tutta la Campania, grande solidarietà e vicinanza alla famiglia, in questo momento difficile.

LEGGI ANCHE:

L’appello da Acerra, per Giovanni prima il Covid ora un’altra sfida: “Gli serve un trapianto di cuore”