Omicidio Pinto, sospesa responsabilità genitoriale al padre: resta con la sorella di Ornella

Omicidio Pinto, sospesa responsabilità genitoriale al padre: resta con la sorella di Ornella

I giudici hanno optato la sospensione della responsabilità: misura necessaria anche dal fatto che l’umo in questo momento si trova in carcere


NAPOLI – Sospesa la responsabilità genitoriale a Giuseppe Iacomino, a confermarlo è il tribunale di Napoli. Iacomino poco più di un mese fa ha ucciso la compagna Ornella Pinto ed i familiari della vittima hanno chiesto l’affidamento del piccolo alla sorella maggiore della donna.

I giudici, per ora, hanno optato la sospensione della responsabilità: misura necessaria anche dal fatto che l’umo in questo momento si trova in carcere, in attesa del processo per l’omicidio della donna. Con la sospensione, l’uomo perde anche qualsiasi diritto che al genitore spetti sui beni del figlio. La donna fu uccisa nella notte tra il 12 e il 13 marzo dall’uomo. Il movente del delitto fu l’intenzione della 39enne di volerla lasciare, la lascio agonizzante a terra senza prestarle soccorso. Ornella morì in ospedale e l’uomo si consegnò ai carabinieri di Montegabbione, in provincia di Terni. L’uomo confessò da subito il delitto da fine Marzo e in carcere dove rischia l’ergastolo.