Ordinanza contro le occupazioni abusive: dopo l’omicidio di Maurizio si ristabilisce la legalità

Ordinanza contro le occupazioni abusive: dopo l’omicidio di Maurizio si ristabilisce la legalità

Sono stati rimossi anche contenitori per la raccolta dei rifiuti, paletti di ferro e fioriere


TORRE ANNUNZIATA – La tragica morte di Maurizio Cerrato ha portato alla luce un problema evidente ed esistente ormai da tempo ma sempre preso “sottogamba”, si tratta degli ostacoli illegali realizzati sulle pubbliche strade per non permettere la sosta dei veicoli, come la sedia che ha causato l’aggressione ai danni di Maurizio. Le forze dell’ordine sono in azione sulla strada pubblica di Torre Annunziata per rimuoverli.

Gli agenti della polizia locale, guidati dal tenente Antonio Virno, congiuntamente al personale della polizia di Stato, hanno effettuato un’operazione nel corso della quale sono stati rimossi anche contenitori per la raccolta dei rifiuti, paletti di ferro e fioriere; l’attività proseguirà nei prossimi giorni.

Partecipazione attiva anche da parte del sindaco Vincenzo Ascione che ha emanato un’ordinanza che diffida l’intera popolazione da qualsiasi occupazione illegittima del suolo pubblico con la finalità di riservarsi un posto auto o moto senza averne il diritto.