Processione del venerdì santo, assembramenti in chiesa: la denuncia social

Processione del venerdì santo, assembramenti in chiesa: la denuncia social

Decine di fedeli hanno affollato la chiesa, incuranti delle norme anti contagio


PAGANI – Assembramenti in chiesa per la processione del venerdì santo. Questo è quanto accaduto nel pomeriggio di ieri a Pagani, in provincia di Salerno, dove decine di fedeli hanno affollato la chiesa, incuranti delle norme anti contagio.

Tante le denunce sui social e foto che circolano sui social, dalle quali si vede chiaramente molti fedeli stare in piedi. Addirittura alcuni seduti nelle panche e non distanziati. Alla processione c’era anche una piccola banda musicale. Ma a creare ancora di più polemiche, rabbia ed indignazione è la presenza in prima fila del sindaco della città Lello De Prisco.

Infatti in uno dei post pubblicati si evince in malcontento: “PAGANI 2 aprile 2021 ore 18 manifestazione religiosa in chiesa con oggettivo assembramento e tanto di diretta tenuta dal sindaco! Nella stessa ora molte mamme si interrogano su come far giocare i propri bambini, perché nonostante la bella giornata, non si può uscire, le piazze sono chiuse ed è giusto cosi! Nella stessa ora, i commercianti di Pagani si preoccupano per garantire un servizio efficiente alla propria clientela evitando assembramenti per tutelare se stessi e gli altri …. nei giorni addietro gli stessi commercianti hanno abbassato le serrande alle 19, su richiesta del sindaco per contenere la situazione epidemiologica! Il sindaco pensa di aver rispettato i suoi concittadini così? Assolutamente no!!”

IL POST DEL SINDACO

Intanto il sindaco si difende postando il video della processione accompagnato da un post nel quale scrive: “Si ripropone integralmente. Nessuna processione, nessun corteo. Polemiche inutili su un gesto simbolico che un Sindaco fa nelle occasioni ufficiali. Le immagini parlano da sole. Lo rifarei altre 100 volte, è soprattutto un gesto verso la normalità.”