Qualiano, tragico schianto a folle velocità: Gennaro muore a 16 anni, feriti altri due giovanissimi

Qualiano, tragico schianto a folle velocità: Gennaro muore a 16 anni, feriti altri due giovanissimi

L’Audi A1 sulla quale viaggiavano si è ribaltata più volte dopo un sorpasso


QUALIANO – Gennaro Nappa, 16 anni appena. È lui la vittima del tremendo incidente avvenuto ieri sera in via Campana a Qualiano. Era sul sedile posteriore dell’Audi A1 che si è ribaltata più volte, in auto con lui Domenico Fragalà, 19 anni, che era alla guida della vettura e Manuel Guerriero, 18 anni, seduto al lato passeggero.

“Abbiamo sentito rumori fortissimi simili a fuochi d’artificio. A quel punto siamo scesi in strada ed abbiamo visto cosa fosse successo”. Così alcuni residenti, i primi ad accorrere sul luogo dell’impatto e che hanno cercato di aiutare i tre giovanissimi contattando subito i soccorsi.

Gennaro è stato tirato fuori dall’abitacolo da uno dei carabinieri della stazione di Qualiano, accorsi per prima sul posto, ma subito dopo il trasporto in ambulanza al Cardarelli, il suo cuore ha smesso di battere. In condizioni gravi ma non in pericolo di vita gli altri due. Il 18enne ricoverato al Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli ed il 19enne all’ospedale San Giuliano di Giugliano.

La dinamica

Viaggiavano a bordo di un’Audi A1 che si è ribaltata dopo aver colpito prima una Fiat Panda, con a bordo una donna uscita illesa dall’incidente, poi un’Opel Zafira, parcheggiata non lontano da un’edicola. Erano in direzione “Ponte di Surriento”, la dinamica appare ormai chiara. L’auto sulla quale viaggiavano i ragazzi ha tentato di  sorpassare la Fiat Panda ma l’ha urtata sulla fiancata, capovolgendosi così più volte e impattando sull’Opel Zafira che era parcheggiata. Poi si è ribaltata ancora finendo la propria corsa alcuni metri più avanti.

Le immagini delle telecamere

Al vaglio dei carabinieri della stazione locale le telecamere di sorveglianza di alcuni esercizi commerciali che hanno ripreso l’impatto. Dalle immagini si vede la Panda procedere a velocità ridotta e subito dopo accorrere l’Audi A1 a forte velocità. L’impatto sulla fiancata posteriore sinistra della Fiat ha fatto da trampolino per l’Audi che si è più volte ribaltata, travolgendo anche l’Opel Zafira parcheggiata e senza nessuno al suo interno.

LE FOTO DOPO LO SCHIANTO

Potrebbe interessarti: L’ADDIO COMMOSSO DEI PROF