Tenta il suicidio in auto a Giugliano: ci aveva già provato 15 giorni fa. È in prognosi riservata

Tenta il suicidio in auto a Giugliano: ci aveva già provato 15 giorni fa. È in prognosi riservata

Pare che la donna con cui si sta separando non gli facesse vedere la figlia


GIUGLIANO – L’uomo che nella serata di ieri ha tentato un suicidio è in prognosi riservata. Il 42enne aveva ingerito acido muriatico, la bottiglia è stata ritrovata nella sua auto.

Si tratta di un secondo tentativo di suicidio, già quindici giorni fa aveva ingerito veleno per topi. Alla base dell’insano gesto ci sarebbe una separazione in corso con la moglie. Infatti pare che la donna gli impedisse di vedere la figlia.

I fatti sono avvenuti nella serata di ieri, il 42enne è stato soccorso da un carabiniere libero dal servizio che ha allertato la Polizia Municipale di passaggio. I caschi bianchi hanno subito raggiunto lo stazionamento e hanno allertato i soccorsi. La persona prima di perdere conoscenza avrebbe detto ai sanitari di aver ingerito un non meglio identificato acido. Sul posto sono poi giunte due volanti della polizia che stanno effettuando tutti i rilievi nell’auto dell’uomo, una crossover Peugeot di colore grigio. Gli agenti del commissariato di Giugliano indagano per risalire alle motivazioni dell’insano gesto avvenuto  due giorni prima di Pasqua.