Uomo trovato morto a Napoli, i primi retroscena: “Era andato sul Vesuvio in cerca di asparagi”

Uomo trovato morto a Napoli, i primi retroscena: “Era andato sul Vesuvio in cerca di asparagi”

I militari sono al lavoro per ricostruire nel dettaglio le ultime ore di vita del malcapitato e capire se fosse solo o meno


NAPOLI – Risaliva a poche ore fa la notizia della morte di un 61enne, che era stato trovato privo di vita con ferite alla testa in un terreno del Monte Somma nel Parco Nazionale del Vesuvio. I familiari, a quanto si apprendeva, non vedendolo rincasare ne avevano denunciato la scomparsa. A seguito di ricerche, i Carabinieri della Compagnia di Torre del Greco insieme a quelli della stazione ‘Parco’ di San Sebastiano al Vesuvio, al personale dei Vigili del Fuoco e al Soccorso Alpino, avevano rinvenuto il corpo, senza vita, dell’uomo in un sentiero. La salma è stata trasportata all’obitorio dell’ospedale II Policlinico di Napoli per l’autopsia.

Ebbene in queste ore i militari stanno indagando per ricostruire le ultime ore di vita del malcapitato, e soprattutto capire se era solo o con lui ci fosse qualcuno: a distanza di poco tempo tra le prime ricostruzioni della vicenda che ha portato al decesso dell’uomo è emerso che, a quanto pare, si era allontanato da casa con l’intento di andare alla ricerca di asparagi.