Assurdo in Cilento, baby gang sevizia ed uccide a sassate anatre appena nate

Assurdo in Cilento, baby gang sevizia ed uccide a sassate anatre appena nate

I ragazzini sarebbero andati anche oltre, tentando di aggredire con un bastone uno dei volontari lì presenti che li aveva richiamati


AGROPOLI – Assurdo quanto accaduto ad Agropoli, in provincia di Salerno,  dove una baby gang ha preso di mira un gruppetto di anatre appena nate e le hanno uccise a sassate. Gli animali si trovavano all’interno del fiume Testene. Si trattava di esemplari di poche settimane e che pertanto avevano anche maggiori difficoltà nel difendersi. L’episodio è stato segnalato nella giornata di ieri, ma, stando alle accuse, lanci di pietre e gesti violenti all’indirizzo degli animali che sostano all’interno del fiume nei pressi del palazzetto dello sport, si ripetevano da più giorni. Ad agire sei ragazzini.

Ieri l’epilogo della vicenda. Secondo quanto riporta InfoCilento, cinque anatre sono state colpite e uccise e addirittura seviziate. Ma, secondo quanto denuncia Gerardo Scotti dell’associazione Genesi, che si occupa del progetto di ripopolamento delle Testene, i ragazzini sarebbero andati anche oltre, tentando di aggredire con un bastone uno dei volontari lì presenti che li aveva richiamati.

I giovani si sarebbero fermati soltanto quando una donna, udito il fracasso, si è affacciata dalla finestra di uno stabile lì vicino e ha minacciato di chiamare le forze dell’ordine. Il caso, annuncia Scotti, sarà denunciato ai carabinieri.