Aversa, automobilista preso a calci e pugni da parcheggiatore abusivo: arrestato

Aversa, automobilista preso a calci e pugni da parcheggiatore abusivo: arrestato

L’uomo si era rifiutato di pagarlo e lui lo ha aggredito verbalmente e minacciato di accoltellarlo


AVERSA –  La  Squadra Volanti del Commissariato P.S. Aversa, nel primo pomeriggio del 13 maggio, a seguito richiesta di un automobilista, interveniva nel parcheggio del Parco Pozzi ove questi, nel recarsi al parco per fare jogging era stato avvicinato da un parcheggiatore abusivo che con molta insistenza gli aveva chiesto soldi quale corrispettivo per la sosta, ma al suo rifiuto l’abusivo aveva dato calci e pugni all’auto minacciandolo di accoltellarlo. Gli agenti, giunti prontamente sul posto, dopo aver individuato il parcheggiatore su indicazione del denunciante, riuscivano a bloccarlo e a sottoporlo a perquisizione rinvenendo anche l’arma da taglio. Una volta accompagnato lo straniero presso gli uffici di polizia, gli Agenti della Squadra Volanti scoprivano che il fermato, J.O. , privo di documenti, proveniente dal Marocco, in passato,  aveva fornito alle Forze dell’Ordine diverse generalità personali risultate false, per cui veniva identificato compiutamente dalla Polizia Scientifica del Commissariato al che risultava un ordine di carcerazione per aver commesso in passato per reati vari. Dopo gli adempimenti di rito, il parcheggiatore abusivo, in virtù del reato di tentata estorsione e del provvedimento pendente, veniva associato presso la Casa Circondariale di S. Maria C.V. a disposizione dell’A.G.