Aversa, giovanissimo si schianta con la moto: è gravissimo. “Hanno fatto i video invece di soccorrerlo”

Aversa, giovanissimo si schianta con la moto: è gravissimo. “Hanno fatto i video invece di soccorrerlo”

La cugina: “Mi rivolgo a te, che hai registrato il video. Perché? Perché non hai pensato che a terra c’era un ragazzo della tua stessa età”


AVERSA – E’ in gravissime condizioni all’interno del reparto di terapia intensiva dell’ospedale del Mare di Napoli, Raffaele, un giovane di appena 20 anni che nella serata di venerdì scorso si è schiantato contro un’auto, una Lancia y, mentre era a bordo della sua motocicletta. Il conducente della vettura, dopo l’incidente, si è dato alla fuga.

Alcuni passanti che hanno assistito alla terribile scena, hanno richiesto l’intervento di un’ambulanza e delle forze dell’ordine. Arrivati sul posto, i sanitari del 118, hanno immediatamente trasportato il giovane al pronto soccorso dell’ospedale Moscati di Aversa e poi è stato necessario il trasferimento nel nosocomio napoletano.

Una parente del ventenne è rimasta indignata per un video che circola sui social dove un giovane ha ripreso con il cellulare la scena dell’incidente senza però preoccuparsi di soccorrere il coetaneo.

🔴AVVISO IMPORTANTE: CHIEDO UMILMENTE LA VOSTRA ATTENZIONE E CONFIDO NELLA VOSTRA MASSIMA CONDIVISIONE🔴Mio cugino venerdì sera purtroppo ha avuto un brutto incidente stradale con il motorino e in condizioni molto gravi. Stamattina mi è arrivato un video dove questa persona ha registrato l’accaduto, non so chi sia questa persona ma vorrei dirgli una cosa: Ce l’hai un cuore? E se fosse stato un tuo parente lì a terra? Hai pensato a girare un video senza soccorrerlo ed esclamando con tanto di sarcasmo ( WA SE ACCIS) vi risparmio il video perché sono immagini troppo forti e senza saperlo ci ha causato un doppio dolore. Vorrei fare un appello importante a tutti, grandi, piccini adolescenti ma in che mondo viviamo? È davvero questo il mondo che sognavamo da bambini o che speravamo per i nostri figli? E davvero questo il mondo che vogliamo? Un mondo che gira solo ed esclusivamente attorno ai social. Allora mi rivolgo a te, che hai registrato il video. Perché? Perché non hai pensato che a terra c’era un ragazzo della tua stessa età, perché non hai pensato che quel video l’ avessero potuto vedere i famigliari? A pro di cosa? Per mandarlo ai tuoi amici o via social per qualche like o visualizzazione in più? Potevi aiutarlo e non l’hai fatto. Con quale coraggio sei riuscita a registrare il tutto? Vi prego svegliatevi, sembriamo dei burattini. Ripeto come ho già detto all’inizio CHIEDO LA MASSIMA CONDIVISIONE AFFINCHÉ QUESTO NON ACCADA PIÙ. PERCHÉ PER UN FAMILIARE VEDERE UNA SCENA DEL GENERE UCCIDE DENTRO E TI SENTI TRAFIGGERE L’ANIMA FINO A SENTIRTI MORIRE DENTRO. Grazie per l’attenzione e vi prego di rivolgere una preghiera per Raffaele!

FOTO DI REPERTORIO