Camorra, condannate 3 persone vicine al clan “Ascione-Papale”

Camorra, condannate 3 persone vicine al clan “Ascione-Papale”

I reati a loro contestati sono di sequestro di persona e violenza privata


ERCOLANO – Dovrà scontare 3 anni, 7 mesi e 19 giorni di reclusione per reati associativi inerenti il sequestro di persona e violenza privata, Giacomo Porcelli, 37enne di Ercolano ritenuto affiliato al clan “Ascione-Papale”. Già sottoposto agli arresti domiciliari, il 37enne è stato raggiunto da un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli. La misura è stata notificata dai carabinieri della tenenza di Ercolano che lo hanno tratto in arresto è tradotto al carcere di Secondigliano.

Stessi reati contestati a Gennaro Dantese e Giuseppe Fusco, di 41 e 55 anni, entrambi di Ercolano. Anche loro sono ritenuti vicini al clan “Ascione – Papale”: Dantese sconterà 4 anni di reclusione mentre Fusco trascorrerà i prossimi quattro giorni in carcere, a Secondigliano.