Campania, alla guida dell’auto ubriaca causò la morte dell’amico: condannata 24enne

Campania, alla guida dell’auto ubriaca causò la morte dell’amico: condannata 24enne

La Fiat Panda guidata dalla 24enne salernitana, dopo aver imboccato un divieto e transitando lungo la carreggiata destinata solo ai mezzi pesanti, si ribaltò dopo una brusca frenata


SALERNO – Condannata l’amica di Gianluca Puorro, il ragazzo deceduto in un tragico incidente in via Ligea a Salerno, la ragazza si mise alla guida ubriaca e causò il tragico schianto.

La 24enne salernitana accusata di omicidio stradale dovrà scontare due anni e tre mesi di reclusione. L’imputata dovrà versare anche una provvisionale di 15mila euro a favore del fratello della vittima e una provvisionale a favore di uno dei passeggeri che rimase gravemente ferito nello schianto. L’incidente avvenne il 21 settembre 2019 a Salerno. La ragazza e la vittima avevano trascorso la serata in un locale notturno in compagnia di altri due amici. Poco dopo essersi rimessi in auto, la Fiat Panda guidata dalla 24enne salernitana, dopo aver imboccato un divieto e transitando lungo la carreggiata destinata solo ai mezzi pesanti, si ribaltò dopo una brusca frenata, terminando la corsa contro la cancellata del varco portuale. Nello schiantò morì il 27enne di Montefredana.