Castelvolturno, scarichi illeciti in due cantieri navali: scatta il sequestro

Castelvolturno, scarichi illeciti in due cantieri navali: scatta il sequestro

A compiere l’operazione gli agenti della Polizia Metropolitana di Napoli


CASTELVOLTURNO – Sigilli a due cantieri navali a Castelvolturno. Ad eseguire l’operazione gli agenti della Polizia Metropolitana, nell’ambito di attività di prevenzione e repressione di illeciti contro l’ambiente, in collaborazione con Personale dell’ Esercito.

Gli stessi, diretti dalla comandante Lucia Rea, hanno accertato la presenza di reflui che, scaricati in un adiacente corpo idrico, si immettevano in ambiente marino. Oltre a questo, verificata la presenza di rifiuti stoccati e di immissioni in atmosfera prodotte dalle attività di lavorazione sui natanti. Un quadro generale dannoso per l’ambiente, un’attività svolta in totale assenza di titoli autorizzativi.

Si è resa pertanto necessaria la misura del sequestro delle aree, ognuna estesa per circa 10mila metri quadri. I responsabili delle due attività in questione sono state denunciate all’Autorità Giudiziaria.