Da Casoria in costiera armati di coltelli “butterfly”: nei guai due ragazzini

Da Casoria in costiera armati di coltelli “butterfly”: nei guai due ragazzini

SORRENTO – I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Sorrento, ieri pomeriggio, hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso


SORRENTO – I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Sorrento, ieri pomeriggio, hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Napoli due minori provenienti da Casoria (Na), ritenuti responsabili di porto illegale di armi bianche.
Componendo il 112 un cittadino ha segnalato al Pronto Intervento dell’Arma la presenza di due giovani armati di coltelli e bastoni sul treno EAV diretto a Sorrento. Ottenuta la descrizione sommaria dei due sospetti, un Equipaggio del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Sorrento è intervenuto presso la centralissima Stazione Ferroviaria, riuscendo a fermare i due segnalati appena scesi dal treno.
A seguito di perquisizione personale gli operanti hanno trovato addosso ai minori due micidiali coltelli con manici rotanti, cd. butterfly, e due manganelli sfollagente telescopici. “Volevamo fare una passeggiata a Sorrento e avevamo paura di essere aggrediti” è stata la giustificazione addotta ai carabinieri dai ragazzini.
Le armi rinvenute sono state sottoposte a sequestro, mentre i due giovanissimi, esperite le formalità di rito, sono stati affidati ai rispettivi genitori.