Da oggi tutta l’Italia in zona gialla. Le parole di Locatelli: “Basta mascherine all’aperto da metà luglio”

Da oggi tutta l’Italia in zona gialla. Le parole di Locatelli: “Basta mascherine all’aperto da metà luglio”

È possibile che l’obbligo venga eliminato anche al chiuso tra persone vaccinate e non soggette a fragilità


ITALIA – Franco Locatelli, coordinatore del Cts e presidente del Consiglio superiore di sanità, annuncia la possibile liberazione estiva delle mascherine: “Credo potremo parlare nella seconda metà di luglio, eliminando l’obbligo solo all’aperto, o anche al chiuso tra persone vaccinate e non soggette a fragilità”, lo ha dichiarato durante un’intervista a La Stampa.

Inoltre annuncia che un nuovo lockdown è “altamente improbabile” poiché tutte le decisioni sono state prese per non esporre i cittadini al rischio di dover richiudere. Da oggi l’Italia è tutta in giallo per la prima volta, anche la Valle d’Aosta che fino a ieri era l’unica ad essere ancora in fascia arancione e che oggi addirittura rilancia: qui infatti riapriranno i ristoranti al chiuso a partire dal 28 (e non dal 1 giugno come è stato deciso dal cronoprogramma del governo)