Denise, ispezione dei Ris nella casa di Anna Corona: nessuna traccia del corpo della bambina

Denise, ispezione dei Ris nella casa di Anna Corona: nessuna traccia del corpo della bambina

L’avvocato di Piera Maggio: “Si poteva evitare tutto questo clamore mediatico”


MAZZARA DEL VALLO – Non ci sono tracce della piccola Denise Pipitone nella palazzina di via Pirandello a Mazara del Vallo, nel trapanese. E’ questo l’esito della lunga ispezione eseguita ieri pomeriggio nell’edificio che ospitò fino a pochi anni fa Anna Corona, la madre della sorellastra di Denise Pipitone. I Vigili del fuoco e i Carabinieri del Ris sono stati al lavoro fino alle 20.15 nella palazzina, cercando anche con le carte del catasto alla mano, eventuali tracce di lavori di muratura fatti negli ultimi anni. Controlli anche nel garage e in una botola, con un pozzo, ma come si apprende anche qui l’esito è stato negativo. Era stata una segnalazione, non anonima, a indicare agli investigatori alcune notizie ritenute “molto interessanti”.

L’avvocato di Piera Maggio, ospite alla ‘Vita in Diretta’, ha dichiarato: “Si poteva evitare tutto questo clamore mediatico”.  “Credo che oggi (ieri n.d.r.) era la giornata meno adatta per fare l’ispezione. Però dare tutte queste informazioni ai giornalisti, che fanno il loro lavoro, ma che non sono neanche in nostro possesso, mi fa pensare che qui c’è qualcuno che come al solito racconta forse un po’ troppo a chi non dovrebbe raccontare”, ha dichiarato il legale. Riguardo alle ricerche del corpo di Denise e sulla reazione di Piera Maggio, il legale ha dichiarato: “Un’agenzia aveva parlato di un cadavere, facendo crollare psicologicamente Piera Maggio”.