Dolore ad Acerra e Casalnuovo per la morte di Giacomo: lascia due figlie

Dolore ad Acerra e Casalnuovo per la morte di Giacomo: lascia due figlie

Dopo l’impatto il centauro ha perso il controllo del mezzo finendo sul suolo. Purtroppo non si è potuto evitare il peggio, nonostante l’utilizzo del casco


SAN FELICE A CANCELLO/SANTA MARIA A VICO/CASALNUOVO/ACERRA – Si chiamava Giacomo Carbone ed aveva 43 anni l’uomo deceduto questa mattina in un tragico incidente nel casertano. Il tragico impatto contro un’auto questa mattina, intorno alle 7:30, a San Felice a Cancello. La vittima, appassionata di moto, era titolare di un bar a Casalnuovo, nel napoletano. Sposato con due figlie, Giacomo era residente in via dell’Agricoltura, frazione San Marco di Santa Maria a Vico ed era originario di Acerra, nel napoletano.

L’incidente

Secondo i primi rilievi, ricostruiti da edizionecaserta.it, la moto, guidata da Carbone, è arrivata a forte velocità all’altezza della piazza Castra Marcelli e poi, forse perché il motociclista aveva perso il controllo, ha fatto una manovra insolita, ha urtato contro una Fiar Seicento che si era immessa su via Napoli dal supermercato e poi ha travolto tutto, fioriere e altro, finendo quasi nei pressi dell’entrata di un supermercato Deco’.

L’uomo che guidava la Fiat è della zona del Ponte di Castagno di San Felice a Cancello e stava rientrando a casa dopo aver accompagnato il figlio che lavora nel suddetto negozio. La dinamica appare dunque abbastanza chiara, di sicuro grazie alle telecamere sarà definita con grande precisione. La salma di Giacomo Carbone è stata trasportata a Medicina Legale a Caserta, la Fiat 600 è stata sequestrata.

LEGGI ANCHE

 

Tragico incidente nel casertano, identificata la vittima: è un 43enne del napoletano