Fermato 49enne napoletano con 360mila euro nascosti nel doppiofondo dell’auto: confermato il sequestro

Fermato 49enne napoletano con 360mila euro nascosti nel doppiofondo dell’auto: confermato il sequestro

Tutti gli indizi sembrano confermare la provenienza illecita del denaro


VICENZA – Era stato fermato lo scorso mese di marzo, nei pressi di Pianezze, in provincia di Vicenza, per un semplice controllo ma i finanzieri hanno trovato 360mila euro nascosti in un doppiofondo della sua auto, una Mercedes classe B. Questo il motivo per il quale B.G., 49 anni e residente a Napoli, era stato denunciato per ricettazione e il denaro sequestrato. Durante la perquisizione dell’auto infatti, i militari avevano scoperto un congegno elettronico che permetteva l’apertura di un doppiofondo, dove erano nascoste oltre 15mila banconote di vario taglio, sigillate in tre pacchi.

Il sequestro era stato confermato anche dal tribunale di Vicenza che ha respinto il ricorso presentato dall’uomo. La maggioranza degli indizi sembra confermare la provenienza illecita del denaro, oltre il fatto che trasportare somme così ingenti di denaro è illegale per legge.  L’uomo, inoltre, aveva dichiarato di non trasportare valori e di trovarsi così lontano dal proprio comune di residenza per motivi di lavoro, ma dai successi controlli era emerso che non presentava la dichiarazione dei redditi dal 2013.

Il denaro potrebbe essere provento di furto o rapina, visto che sulle banconote sono evidenti tracce del liquido che si attiva quando vengono forzate le casseforti, sportelli bancomat e veicoli adibiti al trasporto valori. Continuano le indagini.