Follia alle case celesti, uomo massacrato di botte e gettato nell’immondizia. La folla: “E’ un pedofilo”

Follia alle case celesti, uomo massacrato di botte e gettato nell’immondizia. La folla: “E’ un pedofilo”

Sarebbe stato sorpreso mentre abusava di un minore, sembra si tratti proprio di uno dei suoi figli


NAPOLI – Assurdo quanto accaduto questa mattina alle Case Celesti, nel quartiere Scampia dove un uomo è stato massacrato di botte dalla folla inferocita ed è stato gettato in un cassonetto dell’immondizia. A trarlo in salvo decine di poliziotti giunti sul posto dal vicino Commissariato per scongiurare il peggio.

Gli agenti di Polizia hanno di fatto blindato la zona ed isolato l’area intorno al bidone della spazzatura. Poco dopo è sopraggiunta un’ambulanza. I poliziotti hanno trascinato il cassonetto con l’uomo all’interno e lo hanno caricato sul mezzo del 118 che lo ha trasportato all’ospedale Cardarelli di Napoli.

Ad assistere alla scena centinaia di residenti, alcuni dei quali armati di smartphone e cellulari per scattare foto e girare dirette social. L’uomo verserebbe in gravi condizioni all’ospedale Cardarelli, ma non sarebbe in pericolo di vita. Sarebbe stato brutalmente pestato dalla folla, che gli avrebbe sputato addosso e poi lo avrebbe gettato nel cassonetto prima dell’arrivo delle forze dell’ordine. Secondo alcuni residenti, a finire nella rete dell’orco i tre figli, ora affidati agli assistenti sociali.

Sarebbe stato sorpreso mentre abusava di un minore, a quanto pare di uno dei suoi figli. La folla l’avrebbe picchiato violentemente e avrebbe tentato di fare giustizia sommaria. Il presunto pedofilo è finito in un cassonetto dell’immondizia.