Giugliano, il fronte del ‘no’ agli impianti di rifiuti si allarga: nasce il comitato Kosmos

Giugliano, il fronte del ‘no’ agli impianti di rifiuti si allarga: nasce il comitato Kosmos

Questa mattina la conferenza stampa di presentazione all’esterno dell’ex area Enel


GIUGLIANO – Si allarga il fronte del ‘no’ a nuovi impianti di trattamento rifiuti sul territorio. Questa mattina si è ufficialmente costituito il comitato ‘Kosmos, ambiente e salute’. Una conferenza stampa di presentazione proprio a pochi metri dal sito dove, da qualche mese ormai, sono in corso i lavori di costruzione dell’impianto di trattamento delle ecoballe di Taverna del Re.

Siamo al Ponte Riccio, esattamente all’esterno dell’area dell’ex centrale Enel. È qui che i rappresentanti di Kosmos, Giovanni Papadimitra, Pasquale Pennacchio, Anna Russo, Renato Scognamiglio, Raffaele Pacilio, Beniamino Esposito e Arianna Organo hanno presentato il comitato. L’obiettivo è far sentire la propria voce e quella dei cittadini dei Comuni a nord di Napoli e a sud di Caserta, per chiedere la sospensione dei lavori all’impianto.

Un Comitato che, come hanno chiarito i rappresentanti, va oltre ogni colore politico come dovrebbe essere di fronte ai temi ambientali: “È necessario che tutti facciano la loro parte – hanno detto – soprattutto le amministrazioni comunali, a partire da quella di Giugliano”.

GUARDA LA CONFERENZA STAMPA