Giugliano, questione delega per i contenitori dell’immondizia. Il centro destra: “Gravissimo se si agisse nella illegittimità dei ruoli”

Giugliano, questione delega per i contenitori dell’immondizia. Il centro destra: “Gravissimo se si agisse nella illegittimità dei ruoli”

“Speriamo di avere quanto prima notizie da parte degli uffici e di trasmetterle ai cittadini, che meritano trasparenza e chiarezza da parte degli amministratori”


GIUGLIANO – Dopo le enormi polemiche che si sono create in queste ore per una presunta delega che un consigliere di maggioranza avrebbe fatto a se stesso per la gestione dei contenitori della raccolta differenziata, il Gruppo Consiliare di Centro Destra – Giugliano, specifica quanto segue:

“Nelle ultime ore si sono rincorse notizie sulla presunta delega che un consigliere comunale di maggioranza avrebbe fatto a se stesso per la gestione dei contenitori della raccolta differenziata. Per senso di trasparenza e onestà nei confronti dei cittadini, chiariamo immediatamente che quei contenitori non sono lì da diversi anni, come è stato dichiarato, ma dal giugno 2019 ed è noto a tutti in città che dal febbraio 2020 il nostro comune non è stato guidato da alcuna amministrazione ma da un commissario prefettizio che ci ha accompagnato fino alla tornata elettorale.

Ci preme far sapere che il gruppo del centro destra, lamentando e denunciando i continui disservizi della ditta di raccolta, denunce riprese, raccontate e documentate anche dai media locali, e raccolte le istanze e le lamentele legittime dei cittadini, già 15 giorni fa ha formalmente presentato richiesta di accesso agli atti per fare chiarezza su quanto stia accadendo.

Apprendiamo che oggi, anche l’altro gruppo di minoranza, che fa riferimento all’ex sindaco, si è mobilitato per fare luce sulla vicenda e ricevere risposte formali sulla legittimità della gestione del servizio di nettezza urbana.
Speriamo che l’istanza successiva dei colleghi, unita alla nostra, possa compulsare risposte celeri da parte degli uffici. Speriamo ancor di più di avere notizie confortanti perché sarebbe gravissimo se si agisse nella illegittimità dei ruoli e degli atti, se non si avesse contezza dei limiti del proprio ruolo.
Speriamo di avere quanto prima notizie da parte degli uffici e di trasmetterle ai cittadini, che meritano trasparenza e chiarezza da parte degli amministratori”.

Il capogruppo Paolo Liccardo
Pasquale Ascione
Giovanni Pirozzi
Giuseppe Pietro Maisto
Luigi Guarino