Lutto per il mondo del cinema in Campania, addio al regista Giambattista Assanti: si è spento a 59 anni

Lutto per il mondo del cinema in Campania, addio al regista Giambattista Assanti: si è spento a 59 anni

Le riprese per il suo ultimo film, “Il segreto di Hanna”, erano iniziate nel 2020 ma sono state interrotte a causa della pandemia e del peggioramento delle sue condizioni di salute


BENEVENTO – Lutto nel mondo del cinema, la scorsa notte è morto il regista Giambattista Assanti dopo una lunga battaglia con una brutta malattia. All’età di 59 anni, si è spento presso l’ospedale Rummo di Benevento.

Assanti era originario dell’Irpinia, nello specifico il suo paese era Mirabella Eclano, dove aveva organizzato il Festival della Sceneggiatura e gestiva il ciname “Carmen”. L’ultimo film che ha diretto è stato “Il giovane Pertini. Combattente per la libertà!” (2019), candidato anche ai David di Donatello e presentato alla Mostra internazionale del cinema di Venezia.

Tra i suoi lavori più noti va sicuramente menzionato “L’ultima fermata”,uscito nelle sale cinematografiche il 2015, film dedicato alla linea ferroviaria Avellino-Rocchetta e girato in Alta Irpinia, con la partecipazione di Claudia Cardinale.

Le riprese per il suo terzo lavoro per il cinema erano iniziate nel settembre 2020,  stava girando un film dedicato alle vicende dei campi di sterminio, “Il segreto di Hanna”, ma le riprese sono state interrotte a causa della pandemia, prima, e per i peggioramenti delle condizioni di salute del regista campano, dopo.