Muore a 18 anni il figlio dell’ex direttore del mercato ortofrutticolo di Giugliano

Muore a 18 anni il figlio dell’ex direttore del mercato ortofrutticolo di Giugliano

Salvatore è deceduto nel sonno, probabilmente a causa di un malore. Nei prossimi giorni l’autopsia sulla salma


TERRACINA/GIUGLIANO – Terribile lutto che coinvolge il basso Lazio e la città di Giugliano. Nella notte tra venerdì e sabato è venuto  mancare improvvisamente, a soli  18 anni, Salvatore La Rocca. Fatale al giovanissimo stando ai primi accertamenti, sarebbe stato un malore. Secondo le ricostruzioni,  Salvatore si era sentito poco bene intorno alle 3.30, mentre dormiva. L’intervento dei sanitari non è riuscito a evitare il peggio.

Salvatore era il figlio dell’ex direttore del MOG (Mercato Ortofrutticolo di Giugliano), Giuseppe La Rocca. Fu nominato dalla triade commissariale che si insediò negli uffici di Corso Campano prima dell’amministrazione Poziello. L’ex Sindaco poi, nel 2016, rimosse La Rocca dal ruolo. Da allora, quindi da 5 anni, il MOG non ha un direttore.

LA TRAGEDIA

Sopraggiunti presso l’abitazione di famiglia – in pieno centro urbano, a non molta distanza dall’ufficio postale di Terracina – i carabinieri della locale Compagnia hanno allertato come da prassi il magistrato di turno. Per non lasciare nulla al caso il sostituto procuratore Marco Giancristofaro ha infine disposto l’autopsia, affidata al medico legale Maria Cristina Setacci. Probabilmente, l’esame autoptico si svolgerà  nella giornata di mercoledì 3 giugno. Nel frattempo, la salma è stata trasferita presso la camera mortuaria dell’ospedale.

Decine e decine i messaggi di cordoglio per la morte del ragazzo. Fra i tanti, si stagliano quelli di due realtà che lo hanno visto crescere: il suo istituto scolastico e la squadra di basket di cui faceva parte.

 

«La nostra scuola è in lutto, profondo ed inconsolabile», scrive via social il liceo Leonardo da Vinci, dove Salvatore frequentava il 4B classico. «Resteranno nelle nostre aule, nella nostra scuola e, soprattutto, nell’animo e nella memoria dei tuoi compagni e dei tuoi professori la tua bontà, la tua serena bonomia, la tua piena disponibilità verso gli altri, la tua serena e pacata voglia di vivere».

«La dirigenza, i tecnici e gli atleti vivono uno dei loro giorni più tristi», il post Facebook dell’Academy Terracina Basketball. Dal team definiscono il 18enne un esempio di educazione, serietà e rispetto. «Caratteristiche che lo distinguevano anche in campo sia con i compagni che con gli avversari. Una tragedia improvvisa impossibile anche solo da immaginare. Siamo vicini alla famiglia La Rocca in questo momento di immenso dolore».