Napoli, arriva il “bagno sospeso”: l’iniziativa solidale per chi non può pagare l’ingresso ai lidi

Napoli, arriva il “bagno sospeso”: l’iniziativa solidale per chi non può pagare l’ingresso ai lidi

“Siamo consapevoli che i prezzi dei lidi sono in alcuni casi proibitivi per le famiglie”, ha spiegato Laura Cuomo


NAPOLI – Dopo l’iniziativa “caffè sospeso”, che prevede di lasciare un caffè pagato al bar per chi non abbia la possibilità di comprarselo da solo, ora c’è anche il “bagno sospeso” che ha le stesse modalità di svolgimento dell’iniziativa partenopea.

L’idea è venuta all’associazione La Grande Onda e riguarda i lidi della penisola sorrentina. “Siamo consapevoli che i prezzi dei lidi sono in alcuni casi proibitivi per le famiglie”, ha spiegato la presidente dell’associazione, Laura Cuomo, “ma, in un paese di mare, fare un bagno rappresenta una necessità per il benessere psicofisico di adulti e di bambini. Per questo motivo noi di Grande Onda abbiamo deciso che una parte delle quote associative 2021, sarà devoluta per il progetto Bagno Sospeso, ovvero per dare la possibilità a chi, a causa del caro prezzi, si vede costretto a rinunciare ai benefici di un bagno di mare”. Oltre però ai voucher che saranno messi a disposizione dall’associazione, si potrà essere anche “donatori” a propria volta, donando così un biglietto d’ingresso al momento di ingresso. “Ai bagnanti che presso il proprio lido troveranno il logo dell’iniziativa”, ha detto ancora la Cuomo, “chiediamo di lasciare un ingresso “sospeso” per donare la possibilità di godere di una giornata di mare a chi è costretto a rinunciare. Ai titolari dei lidi della penisola sorrentina”, ha concluso la Cuomo, “chiediamo di partecipare all’iniziativa manifestandoci la loro disponibilità ad accettare i ticket sospesi e, perché no, a mettere a disposizione qualche voucher d’ingresso”.