Napoli, Consiglia muore a 40 anni dopo un intervento alla tiroide: aperta inchiesta

Napoli, Consiglia muore a 40 anni dopo un intervento alla tiroide: aperta inchiesta

I familiari della donna l’hanno trovata esanime in casa e hanno allertato i soccorsi ma non c’è stato nulla da fare


NAPOLI – La Polizia di Stato e la Procura di Napoli stanno indagando per chiarire le cause della morte di una donna di 40 anni, Consiglia Benducci, di Torre del Greco (Napoli), deceduta lo scorso 19 maggio nell’Ospedale del Mare del quartiere Ponticelli di Napoli dove era giunta il giorno prima, in codice rosso, in preda a una grave crisi respiratoria, a bordo di un’ ambulanza. I familiari della donna l’hanno trovata esanime, a terra, in casa, la mattina del 18 maggio, e hanno subito allertato i soccorsi.

Secondo quanto riferisce l’avvocato, Marialaura Masi, la Polizia di Stato ha subito acquisito le cartelle cliniche che sono state sottoposte al vaglio del sostituto procuratore di Napoli Stella Castaldo. Il magistrato ha aperto un fascicolo contro ignoti. La famiglia della vittima e l’avvocato, secondo quanto si è appreso, sono ora in attesa del conferimento dell’incarico per l’esame autoptico che sarà eseguito nel Secondo Policlinico di Napoli. “Si è pensato al Covid ma i tamponi hanno dato esito negativo – fa sapere l’avvocato Masi – Consiglia, lo scorso 29 aprile, è stata sottoposta a un intervento chirurgico alla tiroide in una casa di cura del Vesuviano. Da quel momento, secondo quanto riferiscono i familiari, il suo stato di salute è andato via via peggiorando, fino al decesso di mercoledì scorso”.