Napoli, imponevano il “pizzo” agli spacciatori della zona: 4 arresti della Polizia

Napoli, imponevano il “pizzo” agli spacciatori della zona: 4 arresti della Polizia

La condotta contestata nell’ambito di questo procedimento si inserisce nel contesto della lotta tra i clan del territorio


NAPOLI – Nella giornata di ieri, martedì 18 maggio, la Squadra Mobile di Napoli ed il Commissariato di Ponticelli hanno dato esecuzione ad un fermo emesso dalla Direzione Distrettuale Antimafia, poiché gravemente indiziate di tentate estorsioni aggravate dal metodo mafioso, nei confronti dei seguenti soggetti, tutti napoletani:

1.    CARDILLO Salvatore, 21 anni;
2.    DI COSTANZO Vincenzo, 24 anni;
3.    FRUTTO Pietro, 23 anni;
4.    UCCELLA Ciro, 23 anni.

Gli accadimenti in parola si sono consumati a fine marzo nel citato quartiere a danno di spacciatori della zona, a cui sarebbe stato intimato il pagamento di una somma di denaro per il mantenimento della piazza di distribuzione.

La condotta contestata nell’ambito di questo procedimento si inserisce in un più ampio contesto criminale, già evidenziato in precedenti provvedimenti giudiziari e in particolare nell’attuale contrapposizione nel territorio di Ponticelli tra il clan DE LUCA BOSSA/MINICHINI/CASELLA e la famiglia DE MARTINO che, fino al mese di agosto 2020, ha operato nel cartello criminale, a sua volta espressione dell’Alleanza di Secondigliano.