Napoli, maresciallo della Finanza arrestato: trattava anche stock di mascherine e igienizzanti

Napoli, maresciallo della Finanza arrestato: trattava anche stock di mascherine e igienizzanti

L’uomo, finito in manette questa mattina, trattava anche stock di mascherine e igienizzanti nelle prime fasi della pandemia


NAPOLI – E’ di questa mattina la notizia di un arresto da parte della Guardia di Finanza di un collega Maresciallo del Corpo in servizio
in una Compagnia partenopea e di un soggetto residente a Casoria. Le indagini sono state avviate dagli stessi finanzieri, in relazione ad
alcuni indizi concernenti episodi di concussione risalenti agli anni 2019 e 2020 ai danni di alcuni imprenditori del napoletano.

Il maresciallo avrebbe speculato sul prezzo di mascherine e igienizzanti nella veste di intermediario tra fornitori e rivenditori. Secondo quanto riportato da Fan Page, ciò emerge dall’ordinanza che ha portato in manette il maresciallo Francesco Monticelli, in servizio nella Compagnia di Portici della Guardia di Finanza, e il complice Vincenzo Castiglia, accusati di avere imposto il pagamento di somme di denaro ad imprenditori per evitare controlli fiscali nelle loro attività. Ad arrestare i due sono stati gli stessi finanzieri, che stavano già indagando sulle attività “ufficiose” del maresciallo.

“In concomitanza della grave emergenza epidemiologica – si legge nell’ordinanza, firmata dal gip Vera Iaselli del Tribunale di Napoli Nord – il maresciallo, approfittando in uno della sua qualità e dell’emergenza, si è dedicato, a più riprese, alla ricerca di potenziali acquirenti interessati alla compravendita di mascherine, tamponi, tute e guanti, detergenti, termometri da reperire presso più fornitori”, usando talvolta anche le sue caselle di posta istituzionali. Il Monticelli, rileva il gip, “non disdegna di trattare stock dei predetti materiali a prezzi di gran lunga superiori a quelli normali di mercato, in pieno contrasto con la sua funzione, per la quale ha mostrato di non avere alcun rispetto e di non meritarla”.

LEGGI ANCHE 

“Pagami o ti chiudo l’attività”, maresciallo della Finanza arrestato dai colleghi