Nunzia muore dopo l’intervento al Cardarelli: tre medici a giudizio

Nunzia muore dopo l’intervento al Cardarelli: tre medici a giudizio

La famiglia della donna chiede giustizia


CASERTA\NAPOLI – Nunzia Nobis, 43 anni, morta dopo un intervento di nefrectomia radicale eseguito all’ospedale Cardarelli di Napoli: rischiano il processo tre medici.

La donna, originaria di Trentola Ducenta, affetta da severa calcolosi renale, fu sottoposta alla delicata asportazione dell’intero rene e del tessuto adiposo circostante. In seguito all’intervento, la donna morì e ora il magistrato ha chiesto il rinvio a giudizio per tre medici. L’accusa nei confronti dei 3 medici (di Pozzuoli e Napoli), come riportato da Il Mattino, è di imprudenza ed imperizia. La famiglia della donna, residente tra Cardito e Trentola Ducenta, è difesa dai legali Mario Griffo e Davide De Marco. I legali puntano a far chiarezza sul decesso della 43enne, madre di tre figli. Sarà il gup di Napoli Ida Rossetti ad avere l’ultima parola nell’udienza fissata per il prossimo 5 luglio.