Pestaggio al presunto orco nell’area nord di Napoli, l’ospedale: “Nessun abuso sui bambini”

Pestaggio al presunto orco nell’area nord di Napoli, l’ospedale: “Nessun abuso sui bambini”

Lo zio dei tre minori, adesso ricoverato in gravi condizioni al Cardarelli, era stato aggredito e picchiato selvaggiamente prima di essere costretto ad entrare in un cassonetto


NAPOLI – Non ci sarebbe stato alcun abuso sessuale sui 3 bambini di Scampia. Questo il referto dell’ospedale del Mare di Ponticelli dopo il pestaggio di un uomo a Scampia, accusato, appunto, di atti osceni nei confronti dei minori. I bambini erano stati portati in ospedale venerdì sera, accompagnati dagli agenti del commissariato di Scampia. Dopo gli esami del caso, il verdetto: nessun abuso. Gli esami verranno comunque ripetuti ed i minori sono stati affidati ad un assistente sociale.

Il presunto “orco” sarebbe stato visto da qualcuno in atteggiamenti equivoci con i 3 bambini e da lì sarebbe scattato il pestaggio nei pressi della Vela Celeste di Scampia. Nel lotto G dell’edificio si era diffusa la voce di segni di maltrattamenti (ecchimosi, escoriazioni e bruciature di sigarette) sui tre piccoli. A queste accuse si era aggiunta quella di violenza sessuale.

Nonostante questo, Salvatore P., il presunto orco che è anche lo zio dei tre minorenni (è il fratello del padre) il giorno dopo questi sospetti era stato avvicinato ed insultato, poi costretto ad entrare in un cassonetto della spazzatura. L’uomo è adesso ricoverato al Cardarelli in gravi condizioni.

LEGGI ANCHE:

Follia alle case celesti, uomo massacrato di botte e gettato nell’immondizia. La folla: “E’ un pedofilo”