Piastra a induzione: come e cosa cucinare

Piastra a induzione: come e cosa cucinare

Oggi potrebbero essere definite ormai moderne, ma fino a qualche anno fa era davvero futuristiche: le piastre a induzione hanno sicuramente rinnovato il modo di cucinare le pietanze, tanto nei ristoranti quanto nelle case


Consumi inferiori, ingredienti cotti alla perfezione e nuovi metodi per creare piatti deliziosi e saporiti sono alcune delle qualità di un nuovo modo di concepire la cucina, grazie alle piastre a induzione. Se siete qui forse ne avete già una oppure avete in mente di acquistarla prossimamente (in tal caso date un’occhiata su questo sito web), perciò bando alle ciance e scopriamo insieme quali sono i tempi di cottura, se si può effettivamente cuocere tutto e, non da meno, come fare a pulirla nel modo corretto.

 

I vantaggi principali

Il fornello a induzione rappresenta, senza ombra di dubbio, una delle più moderne tecnologie in ambito gastronomico, utile soprattutto per semplificare le operazioni, e anche per risparmiare in bolletta. Quanti non sanno di cosa si tratta, avranno sicuramente interessa a valutare il fatto che, a differenza dei fornelli a gas, su questo tipo di piastre la quantità di ricette che si può preparare è illimitata. Non avrete alcun problema a realizzare squisiti piatti di pasta, meravigliosi risotti all’onda, oppure pollo ruspante alla piastra, e ancora anche semplicemente il caffè o un tè rigenerante.

 

Pensate che sul fornello a induzione si può preparare anche la pizza oppure un dolce, se si impiegano ovviamente i giusti strumenti. Per questa ragione, è un dispositivo che non ha nulla da invidiare alle soluzioni più classiche e ormai vecchiotte che abitano la maggior parte delle cucine. Un altro dei vantaggi più importanti è sicuramente il tempo di cottura (di cui però parleremo in seguito), che bene o male non varia in base ai tipi di cottura.

 

Inoltre, c’è anche da considerare il fatto che, a differenza dei piani di cottura a gas, quelli a induzione sono molto più sicuri. Manca infatti la produzione di una fiamma, perciò non c’è pericolo che ci sia una fuga di gas, e poi il calore viene distribuito uniformemente, in maniera così accurata che non c’è il rischio di bruciarsi o del verificarsi di incidenti domestici.

Altro aspetto molto importante è che la maggior parte dei modelli si spegne autonomamente, perciò non c’è nemmeno da porsi il problema di dimenticarlo acceso.

 

Metodi e tempi di cottura

Come in una cucina normale, anche con un piano a induzione è possibile adoperare diversi metodi di cottura. Per esempio, si può preparare una frittura con i fiocchi, semplice, croccante e senza il rischio che schizzi l’olio pericolosissimi.

Questo perché mancano fiamme vive e anche perché è possibile regolare con un dito la temperatura istantaneamente, impostando la più giusta per non far bruciare nulla.

Oltre alla frittura si può cuocere anche alla griglia oppure brasare e bollire: nel primo caso andrà usata una padella apposita, con un fondo funzionale per la piastra a induzione, nel secondo caso invece si necessita di un tegame e di un pentolino ad hoc.

 

In tutti questi casi, come anticipato precedentemente, i tempi di cotturo sono praticamente ridotti. La diffusione omogenea del calore sulla superficie di tutta la padella, grazie a un sistema di funzionamento tramite corrente elettrica, far bollire per esempio il vino rosso, per far cuocere i tocchetti di manzo, richiede non 10 minuti, bensì 5 minuti.

Va da sé che anche i consumi e la bolletta ne risentiranno in modo positivo, e il vostro portafoglio può finalmente ringraziarvi.

 

Una tabella dei livelli di potenza

Ora che siete giunti fin qui, non vogliamo certamente lasciarvi a bocca asciutta, perciò ecco una semplice tabella che vi permette di imparare i giusti livelli di potenza per la cottura dei diversi cibi. Ovviamente, quella che leggerete è solamente indicativa, perché i dati potrebbero variare a seconda del modello e dell’azienda produttrice.

Per questa ragione vi consigliamo di dare sempre un’occhiata a quanto riportato sul libretto delle istruzioni della vostra piastra a induzione.

 

LIVELLO DI POTENZA COTTURA
1/2 Fondere e tenere in caldo (ideale per burro, cioccolato, olio)
3/4 Stufato, soffritto, per cuocere le minestre a base di ortaggi
5/6 Bollire (per esempio la pasta) e arrostire carne e pesce
7/8 Frittura
9/10 Scottare e far alzare la temperatura di olio e acqua