Portici, Vincenzino sta meglio: una famiglia pronta ad accogliere il neonato ustionato

Portici, Vincenzino sta meglio: una famiglia pronta ad accogliere il neonato ustionato

Operazione riuscita per il piccolo che tra poco più di un mese potrà lasciare l’ospedale


PORTICI – Ottime notizie per il piccolo Vincenzino, neonato ricoverato al Cardarelli di Napoli dopo le ustioni riportate dopo la nascita. Le condizioni del bimbo, sottoposto ad un delicato intervento chirurgico, migliorano infatti progressivamente e presto lascerà il nosocomio partenopeo. Ma non è tutto. Il Tribunale dei Minori ha infatti individuato una nuova famiglia per Vincenzino.
Ad annunciarlo è il sindaco di Portici, Enzo Cuomo: “Il nostro piccolo Vincenzino – ha detto il primo cittadino – avrà una mamma e un papà che sapranno amarlo e farlo crescere con serenità e gioia. La seconda buona notizia è che, con un delicatissimo intervento chirurgico, come spiegato dal dottor Zamparelli, al bimbo è stata applicata della cute creata appositamente per lui a partire da un piccolo prelievo di pelle”.
“Un’operazione complessa – ha sottolineato – eseguita per la prima volta su un bambino così piccolo e al Santobono, dove operano medici che ritengo capaci di autentici miracoli. Le parole dei dottori sono confortanti: le possibilità che il nuovo impianto cutaneo attecchisca come auspicato sono molto alte e finora i segnali sono positivi. Ancora una volta i medici ci raccontano di un bimbo che cresce proprio come gli altri, seppur ancora costretto in un reparto di degenza, non più in terapia intensiva, a causa delle gravissime lesioni”.
Il bimbo era nato in casa, a Portici. Il 118 era intervenuto una prima volta su segnalazione del padre e poi pochi giorni dopo: gli operatori sanitari in quell’occasione avevano riscontrato sul corpicino alcune lesioni provocate probabilmente da detergenti inadatti. Sul caso era stata aperta un’inchiesta, ancora in corso, ed entrambi i genitori erano stati arrestati