Positano, prezzi alle stelle al bar per caffè e Coca. Il titolare risponde: “C’è differenza con Marano”

Positano, prezzi alle stelle al bar per caffè e Coca. Il titolare risponde: “C’è differenza con Marano”

A far scoppiare la polemica era stata Stefania, una cittadina di Marano che aveva ben deciso di postare sui social la foto dello scontrino incriminato


POSITANO / MARANO – A lanciare la polemica era stata una comune cittadina dell’area Nord di Napoli, precisamente di Marano, di nome nStefania, che aveva ben deciso di repostare sui social una foto di uno scontrino emesso da un bar di Positano, L’Incanto. «Non so che ne pensate voi – scrive sulla propria pagina Facebook – ma 46 euro non si può sentire». E’ stato questo infatti il prezzo pagato dai clienti per 2caffè, 2 acque e 2 Coca Cole.

La foto aveva presto fatto il giro del web scatenando commenti di sdegno, soprattutto ironici, da parte degli altri utenti: «Le chiavi del bar te le hanno date o passi a prenderle poi?», altri invece hanno parlato della propria esperienza: «A Venezia alcuni anni fa mi è capitato di pagare il doppio per le stesse cose. Positano è così. Io quando mi siedo da quelle parti, chiudo gli occhi».

Ebbene ben presto è arrivata la replica del titolare del locale, Lulù Fiorentino: “Bastava che la cliente consultasse i menù che abbiamo. Tra l’altro dovrebbe sapere che esiste una differenza tra un bar di una stazione o di Marano. Qui ci si gode la consumazione seduti sulla spiaggia di Positano con un panorama mozzafiato”.

“Inoltre abbiamo la musica dal vivo e quindi è chiaro che non si può pagare una bottiglietta d’acqua od un caffè 1,50 euro. I musicisti vanno pagati, è normale. Questo fa capire lo spessore della gente che c’è in giro. Ad esempio io sono stato a Firenze con mia moglie ed i miei figli ed in un bar a Piazza della Signoria ho pagato quattro caffè, quattro spremute d’arancia e quattro toast 96 euro”, ha infine concluso.