Pozzuoli, sventrato ingresso cantiere al Rione Toiano. Figliolia: “Atto sconcertante”

Pozzuoli, sventrato ingresso cantiere al Rione Toiano. Figliolia: “Atto sconcertante”

Le operazioni di demolizione dei container andranno comunque avanti


POZZUOLI – “Trovo sconcertante quanto accaduto a Toiano, dove è stato sventrato l’ingresso del cantiere per lo smantellamento dei container”. Lo ha detto il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia alla notizia degli atti vandalici verificatisi in via Gavia Marciana. E’ qui che è stato aperto infatti il cantiere per la demolizione dei container abbandonati da anni e diventati, nel corso del tempo, luoghi malsani e poco sicuri. Ed è qui che nelle ultime ore l’ingresso del cantiere è stato distrutto. Atto vandalico? Intimidazione? Saranno le indagini delle forze dell’0rdine a chiarirlo.

“Non arretreremo di un solo passo – ha sostenuto il primo cittadino – sia fatta luce e sia ben chiaro: i lavori proseguiranno per ripristinare il decoro urbano, lì dove c’era solo degrado. Lavoreremo per dare dignità e legalità in quel luogo. Le indagini sono in corso per ricostruire la dinamica e invito chiunque abbia visto qualcosa di strano, o qualcuno aggirarsi nella zona, a denunciarlo alle forze dell’ordine, anche in modo anonimo. Nessuno abbia timore: le battaglie per la legalità dobbiamo vincerle tutti insieme, per primo mi espongo affinché il malaffare sia fuori da questa città e m’impegnerò sempre in prima persona per contrastarlo”.

Le operazioni di demolizione erano iniziate nei giorni scorsi: le forze dell’ordine cercheranno di ricostruire l’accaduto individuando i responsabili.